Immagini della Valle

Copyright

Copyright © 2007 - | www.valleantrona.com

Top 100 Joomla

Login

Benvenuto in Valle Antrona



ValleAntrona.Promuove il Turismo



W W W . V A L L E A N T R O N A . C O M
EnglishItalianSpanishFrenchGermanJapanese

 


 
Ospitalità nel Parco Naturale della Valle Antrona
Viganella PDF Stampa E-mail
I comuni della Valle - I comuni della Valle

COMUNE DI VIGANELLA

www.comune.viganella.vb.it/ComHome.asp

 

E’ un piccolo comune composto da varie frazioni, sparse su un ripiano del torrente Ovesca. Le frazioni che lo compongono sono Rivera, di aspetto moderno, posta lungo la provinciale, Cheggio con antiche case di Pietra, Bordo dove risiede una comunità Buddista, Prato anch’essa moderna, Ruginetta oltre il fiume, disabitata, e Terzo fuori, molto vicina a San Pietro Schieranco.
In passato il paese fu il centro dell’attività estrattiva e lavorativa del ferro; le vecchie miniere di Ogaggia tutt’oggi raggiungibili con un sentiero che parte del centro di Viganella. Importante testimonianza dell’economia del paese sono i vecchi forni comunali per il pane, presenti in tutte le frazioni, il più grande dei quali è a Viganella è stato restaurato e viene usato periodicamente nelle feste patronali.
La chiesa parrocchiale è intitolata alla Natività di Maria Vergine; è d’epoca seicentesca, e conserva un bel battistero classico e sei grandi quadri di argomento mariano, opera settecentesca del Borgnis di Craveggia.
 Anche in questo comune le feste in onore dei santi patroni sono il culmine della vita sociale e riportano in vita antiche tradizioni. L’8 settembre, Natività di Maria, si tiene una grande processione in costume tipico con la partecipazione dei gruppi folkloristici di tutta la Valle.
Il 2 febbraio, Candelora, viene festeggiata la “pescia”, una manifestazione che ricorda molto la “rama” di Seppiana. La “pescia” è un albero addobbato di doni che viene portato in chiesa per la benedizione. I doni sono poi messi all’asta in piazza per beneficenza. C’è poi l’importante “butani” all’Alpe Cavallo la domenica prima di ferragosto.
A Viganella è possibile gustare una schietta cucina alpina basata su ingredienti genuini: tra i semplici, ma saporiti piatti locali ricordiamo i “gratitt”, una polenta cotta in poca acqua e mescolata pazientemente fino ad ottenere un impasto granuloso di gusto delicato, e il “mazafam”, un piatto unico con patate e farina di mais, ferequente nelle rigide serate invernali. Da provare il “fior”, un prodotto caseario ottenuto dalla cagliata del latte prima di estrarre la ricotta che si usa per condire le patate o la polenta.
Una facile camminata di tre ore tra i boschi di conifere con vedute panoramiche degli alpeggi è offerta dalla gita all’Alpe la Colma, attraverso gli alpeggi di Alberina, Alpe Piana e Alpe Prei.
Molto bello è anche l’itinerario Viganella – Alpe Cavallo , escursione di due ore che transita per le vecchie miniere di Ogaggia e per gli alpeggi di Barco, Piazzana, Pianezza e Beula. 
Viganella
 

Alberghi / Ristoranti

Partner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Cerca nel sito

Sondaggio del sito

Dai un voto al nostro sito ?
 

Utenti dal 03.2007

Main page Contacts Search Contacts Search